Abruzzo, Aquila, Storia Locale, Giuridica, Discorso Procuratore Barilla, 1838, Rarita'

Abruzzo, Aquila, Storia Locale, Giuridica, Discorso Procuratore Barilla, 1838, Rarita'

Valore stimato — €209.3

Per informazioni su questo oggetto contattami.

(DOMENICO BARILLA)




 

DISCORSO  PRONUNZIATO DAL CONSIGLIERE

 BARILLA

 PROCURATORE GENERALE DEL RE PRESSO LA G.C. CIVILE DEGLI APRUZZI 

ALLA PUBBLICA UDIENZA DEL DI' 2 GENNAIO 1838 

PER LO RIAPRIMENTO DELLA G. CORTE.

 


Aquila, Grossi, 1838.

Cm.25, pp. 24, vecchia brossura muta.

 

Interessante edizione antica e d'epoca,

relazione tenuta dal Barilla, noto magistrato abruzzese, nel corso della citata pubblica udienza, 

in cui viene sollevata la questione sulla "disciplina legale" che l'autore facendo suo quanto affermato dal Boemero, afferma: 

"E la maniera istruita e decente di bene esporre e presentare le ragioni dei clienti, sia nell'aringare, sia nello scrivere: è quella di farne conoscere i risultati, mercè solide e motivate sentenze"...;

i capitoli salienti del discorso toccano quindi i rapporti e la posizione degli avvocati durante il processo,

 e in una seconda parte la funzione vera e propria del giudicante ossia del magistrato: ...della instruzione inseparabile da ogni Avvocato e Patrocinatore e del metodo più soddisfacente di bene allegare e di aringare al Collegio....fida compagna del metodo è la chiarezza nelle espressioni...e non di quei vocaboli ricercati che annoiano i Giudici perchè debbono prima interpretarli per capirne il senso.....alla chiarezza bisogna unire la più possibile stringente brevità....è un abuso riprovevole quello di parlare al Collegio come il maestro ai discepoli....ed è molto dispiacevole che taluni, prevenuti di loro stessi, credendosi superiori di lumi all'avversario, cerchino dei mezzi onde avvilirlo con dei frizzi mordaci e satirici....

per quanto concerne invece i magistrati ...non si saprebbe poi raccomandare abbastanza ai Collegi giudiziarj di usare nelle dispositive del metodo e chiarezza,...;

edizione arricchita da una piccola incisione xilografica impressa al frontespizio, raffigurante una allegoria della Giustizia.

  

 

 

 

 DI INTERESSE SPECIALISTICO, GIURIDICO, STORICO LOCALE, COLLEZIONISTICO, BIBLIOGRAFICO 

opera di gustosa lettura, con dotti riferimenti storici e bibliografici!

rara edizione, attualmente tre soli esemplari noti nel sistema bibliotecario nazionale

 

 

Buona conservazione generale, segni e difetti d'uso e d'epoca, diffuse fioriture e usuali difetti vari marginali, eventualmente meritevole di rilegatura.

 

 

(l'immagine allegata raffigura un particolare del frontespizio, eventuali ulteriori informazioni a richiesta)

Abruzzo, Aquila, Storia Locale, Giuridica, Discorso Procuratore Barilla, 1838, Rarita'