Alberto Costa, Vergogne, Omosessuali, Adulterio, Divorzio, Adultere Aristocratiche

Alberto Costa, Vergogne, Omosessuali, Adulterio, Divorzio, Adultere Aristocratiche

Valore stimato — €139.3

Per informazioni su questo oggetto contattami.

VERGOGNE SOCIALI

...

 

PARTE 1a: I RETTILI UMANI

"LE ADULTERE"

 

 

 

Milano, Casa Editrice Americana, s.d (primo '900)

 

Cm.19,5; pp. 24; bross. edit. figurata (difetti)

 

 

 

 

Interessante edizione antica e d'epoca,

pubblicazione periodica popolare, edita dalla "Casa Editrice Americana",

 

ogni fascicolo usualmente dedicato ad eventi suggestivi di cronaca, in particolare cronaca nera (ma vennero edite anche storie di avventura o poliziesche), spesso racconti in più puntate distinte;

 

questo fascicolo in particolare contiene notizie storiche o di cronaca relative a persone che hanno commesso adulterio, in particolare:

 

LE ADULTERE

 

con un sommario che sintetizza la trattazione e i riferimenti o citazioni a

l'adulterio secondo la giurisprudenza

la bella ateniese

delle pene da infliggersi a queste svergognate

un errore di Balzac

una adultera scaltra che fa condannare il marito per calunnia

un curioso processo di separazione

l'on. Massarani e il divorzio

un marito che si ammazza

Rosario Giglio e il divorzio

l'adulterio nell'aristocrazia

adultere celebri: la Guiccioli, la Giarrè, la Marchesa Gialla

una adultera "onesta"

un mezzo scientifico non ancora rivelato per provare con sicurezza l'adulterio della donna


un reato di adulterio non contemplato dal codice (con riferimenti ad un episodio avvenuto ad una "distinta signora fiorentina, che avendo colto in flagrante di sodomia passiva il proprio marito, voleva ad ogni costo procedere contro di lui per adulterio: lo sorpresi qui, vedete? qui, in questa camera, con lui, l'amico suo! mi diceva;....")

...

 

 

all'inizio è presente una figura illustrativa a piena pagina, fuori testo, raffigurante un uomo appoggiato e con una mano sulla fronte, forse espressione di preoccupazione (?);

 

bella allegorica illustrazione di copertina, raffigurante un marito (?) con in mano un coltello, forse in atto di pugnalare la propria moglie scoperta adultera;


nell'intestazione della copertina vi è anche il ritratto di Alberto Costa, e marginalmente raffigurati spade o pugnali insanguinati e serpi o serpenti;

 

(le copertine di questa serie di pubblicazioni erano usualmente illustrate -così come indicato sulla stessa copertina- da noti artisti dell'epoca: A. Carminati, I. Farina, G. Bigot, F. Bialetti, C. Tallone).

 

 


 

 

DI INTERESSE CULTURALE, ARTISTICO, SPECIALISTICO, STORICO-LOCALE, GIURIDICO, BIBLIOGRAFICO


rara edizione, attualmente nessun esemplare noto nel sistema bibliotecario nazionale italiano

 

Discreta conservazione generale, segni e difetti d'uso e d'epoca, sparse fioriture o leggere gore o bruniture, piegature  e sgualciture e strappetti e difetti vari marginali, edito su carta modesta e modestamente rilegato, con margini irregolari e diseguali, in alcune carte anche margini molto rifilati; legatura allentata con qualche foglio sciolto, eventualmente meritevole di rilegatura.

 

(l'immagine allegata raffigura un particolare della copertina anteriore, eventuali ulteriori informazioni a richiesta)

Alberto Costa, Vergogne, Omosessuali, Adulterio, Divorzio, Adultere Aristocratiche