Antica Giuridica Napoletana, Positano, Vico Equense, Sorrento, Montuori, Attanasio

Antica Giuridica Napoletana, Positano, Vico Equense, Sorrento, Montuori, Attanasio

Valore stimato — €449.25

Per informazioni su questo oggetto contattami.

(GIUSEPPE TOSCANO MANDATORIZZO)

 

 

 

 

PER

 

 

D. BALDASSARRE MONTUORI

 

CON

LI SUDDIACONO SECOLARE

 

D. GIOVANNI, E DOMENICO ATTANASIO

 

 

COMMESSARIO IL DEGNISSIMO REGIO CONSIGLIERE SIGNOR D. DOMENICO-ANTONIO AVENA

 

 


 

Senza indicazioni tipografiche ("Presso lo Scrivano Palazzo"), s.d. (Napoli ?,  1777)

 

Cm.25, pp.12, senza legatura.

 

 

 

 

Interessante edizione antica e d'epoca,

rara pubblicazione relativa ad una dissertazione giuridica dell'avvocato (napoletano ?) Giuseppe Toscano Mandatorizzo, 

in merito alla controversia legale che vede contrapposti personalità della provincia napoletana, gli Attanasio (zio e nipote) e il Montuori,

per le rispettive proprietà confinanti nella "Regia Terra di Positano" o meglio nel luogo detto "il Pozzo", ma anche in agro di Vico Equense nel luogo chiamato "la Selva piana";

 

controversia ovviamente di ardua sintesi per l'articolata vicenda, in cui troviamo riferimenti alle perizie delle citate proprietà, alla Corte di Sorrento, a difetti di notifica, all'atto notarile stipulato in Napoli tra Ilario Di Martino (di Vico Equense) e Baldassarre Montuori (di Positano), alla vedova Antonia Cannavale già moglie del notaio Giacomo Talamo, ai territori oggetto del passaggio di proprietà e definiti "selveti, e boscosi, con grotte e case", e riferimenti a S. Maria del Castello (presso Positano), e Selva della Piana, la vedova Giuditta Parlato, Giovanni e Giuseppe Attanasio, il chierico Stefano Attanasio, rev. Bernardo Talamo, Confraternita della Morte, cassiere della Gabella della Farina della città di Positano, D. Luigi Cinque, Corte di Sorrento, ...dottrina di Corradino, il Napodano, Gomesio, Mierez, ...;

 

con pregevole e artistico fregio xilografico al frontespizio (con anche una figura allegorica, ossia un uccello, probabilmente l'esoterica l'araba fenice),

e bella iniziale xilografica figurata con veduta paesaggistica (con in primo piano una costruzione tipo tempio con colonne e archi, e marginalmente una casa e alberi o piante) impressa all'inizio del testo della prima pagina.

 

 

 

 

DI INTERESSE GIURIDICO, NOTARILE, STORICO-LOCALE, BIBLIOGRAFICO, COLLEZIONISTICO

rara edizione, attualmente nessun esemplare noto nel sistema bibliotecario nazionale italiano.

 

Discreta conservazione generale, segni e difetti d'uso e d'epoca, sparse fioriture e piegature e sgualciture e difetti vari marginali o così come visibili nelle immagini allegate; annotazioni o correzioni marginali alla numerazione delle pagine, margini in antico maldestramente rifilati diseguali; il frontespizio con i dati tipografici o titoli è impresso in ultima pagina e non in prima come d'uso; esemplare complessivamente di gustosa lettura, pubblicazione molto fascinosa sia per il contenuto sia anche per la rustica stampa con evidenti e tattili le impressioni degli antichi caratteri tipografici; esemplare senza legatura o copertine, dorso rotto, parzialmente a fogli sciolti e pertanto pubblicazione meritevole di rilegatura.

 

(le immagini allegate raffigurano alcuni particolari dell'intera pubblicazione, frontespizio e iniziale figurata, eventuali ulteriori informazioni a richiesta)

 

Antica Giuridica Napoletana, Positano, Vico Equense, Sorrento, Montuori, Attanasio