Esoterismo, Misticismo, Antica Allegoria, Tentazione, Erotismo, Faust, Goethe, Scheffer

Esoterismo, Misticismo, Antica Allegoria, Tentazione, Erotismo, Faust, Goethe, Scheffer

Valore stimato — €1339.33

Per informazioni su questo oggetto contattami.

(SCENA ALLEGORICA)




Interessante antica edizione,

magnifica grande stampa litografica, con raffigurazione allegorica mistica-esoterica,

con un suggestivo personaggio maschile che ammira la nudità di una giovane donna, una madre che regge un neonato, a seno nudo e in abito discinto;

alle spalle del citato personaggio maschile è visibile l'allegoria della tentazione malefica, un demone o un satiro, con piedi a zampa e orecchie appuntite;

composizione artistica ascrivibile al noto pittore di origini olandesi ARY SCHEFFER,

litografia ispirata ad un dipinto di Scheffer, identificabile in "FAUST AU SABBAT", così come si è potuto evincere da una antica documentazione fotografica che riportava tale titolo,

e pertanto la presente allegoria è riconducibile alla narrazione relativa al Faust di Goethe, autore all'epoca molto ammirato e studiato da Scheffer;


grandi belle dimensioni, misura circa cm.87x65 (l'intero foglio, compresi i larghi margini bianchi diseguali), circa cm.66x43,5 la sola parte figurata litografica; litografia originale su carta, unico grande foglio, impresso al recto verso bianco; litografia impressa da Emile LASSALLE, a cura dell'editore parigino Lemercier (Parigi); il nome dell'artista Scheffer appare visibile nella parte inferiore della illustrazione; esemplare databile presumibilmente alla metà o seconda metà dell'800.

 

DI INTERESSE ARTISTICO, ALLEGORICO, MITOLOGICO, ESOTERICO, DECORATIVO, COLLEZIONISTICO

esemplare di grande pregio e di grande rarità collezionistica.

 

Modesta conservazione generale, segni e difetti d'uso e d'epoca, sparse fioriture e ampie gore e sgualciture e difetti vari marginali o così come visibili nelle immagini allegate; ampie vistose gore gore marginali, gore facilmente mascherabili con l'inserimento del foglio sotto un passpartout, diffuse fioriture al verso del foglio; complessivamente  ben conservata la parte figurata litografica; pertanto

stampa meritevole di essere inserita sotto passpartout ed incorniciata.


(le immagini allegate raffigurano alcuni particolari dell'intero foglio, eventuali ulteriori informazioni a richiesta)

###

dal web, wikipedia:

Ary Scheffer (Dordrecht10 febbraio 1795 – Argenteuil15 giugno 1858) è stato un pittore olandese naturalizzato francese.

Sheffer era figlio di Johan Bernhard Scheffer, pittore di buon nome che, forse, lavorò per un anno alla corte del re d'Olanda Luigi Bonaparte. Due anni dopo la morte prematura di suo padre, avvenuta nel 1811, Ary si trasferì a Parigi con sua madre, donna di grande carattere, che lo fece accogliere nello studio di Pierre-Narcisse Guérin.

Sheffer lasciò l'atelier di Guérin proprio quando iniziava a diffondersi il movimento romantico. Iniziò la carriera nel 1819 con una mostra al Salon. Dopo questa prima uscita egli dovette tentare esperienze diverse per trovare la propria strada, anche perché gli insegnamenti ricevuti ed i suoi maestri di riferimento (Delacroix,Géricault, etc.) non lo aiutavano ad identificarsi con lo spirito romantico che iniziava a dominare la scena artistica francese. Il suo stile, infatti, era stato definito come "classicismo freddo". Prese allora a studiare Byron e Goethe, il cui Faust lo ispirò moltissimo.

Scheffer fu un eccellente ritrattista, come testimoniano tanti ritratti, fra cui quelli di Fryderyk Chopin e di Franz Liszt. Di fede protestante, egli si applicò comunque anche a soggetti religiosi di ispirazione cattolica. Poi, dopo il 1846, smise di esporre. Era stato legato strettamente alla famiglia reale (fu infatti professore di disegno di Maria d'Orléans) e ciò spiega la caduta della sua fama e il suo ritiro a vita privata nel 1848, con l'avvento della Seconda Repubblica.

Sempre nel 1848 fu promosso Commendatore della Legion d'Onore e nel 1850 assunse la cittadinanza francese. Lo stesso anno, il 6 dicembre, sposò Sophie Marin, vedova di un suo amico. Rinchiuso nel suo studio, Scheffer continuò sempre a dipingere, finché la morte lo colse all'età di 63 anni mentre si trovava ad Argenteuil inVal d'Oise, di ritorno da un viaggio in Inghilterra durante il quale era stato colpito da un attacco cardiaco. Parigi gli ha dedicato una strada e la sua città natale una piazza con una statua commemorativa al centro.

Ary Scheffer, pur straniero e romantico della prima ora, riuscì a imporsi spesso fra i maestri della pittura romantica francese per la forte ispirazione mistica e sognante delle sue composizioni.

Opere

Prime opere

  • Dedizione patriottica di sei borghesi a Calais, 1819.
  • Morte di Gaston de Foix, 1824.
  • Morte di Géricault, 1824.
  • Donne greche implorano la Vergine, 1826.
  • Le donne Suliote, 1827.

L'influenza della letteratura romantica

Opere religiose

  • Cristo consolatore, 1836.
  • I pastori guidati dalla stella, 1837.
  • I Magi depongono le corone.
  • Cristo nell'Orto degli Olivi.
  • Cristo porta la Croce.
  • Sepoltura di Cristo, 1845.
  • Sant'Agostino e Santa Monica, 1846.
  • Le tentazioni di Cristo, 1854.
  • Angelo.
  • Maria Maddalena in preghiera.

Varie

  • La battaglia di Tolbiac.
  • Carlomagno riceve la sottomissione di Widekund, 1840.

Ritratti

Opere incompiute

  • Inquietudini della Terra, c. 1864.
  • Un angelo annuncia la Resurrezione, c. 1865.


Esoterismo, Misticismo, Antica Allegoria, Tentazione, Erotismo, Faust, Goethe, Scheffer
Esoterismo, Misticismo, Antica Allegoria, Tentazione, Erotismo, Faust, Goethe, Scheffer
Esoterismo, Misticismo, Antica Allegoria, Tentazione, Erotismo, Faust, Goethe, Scheffer
Esoterismo, Misticismo, Antica Allegoria, Tentazione, Erotismo, Faust, Goethe, Scheffer
Esoterismo, Misticismo, Antica Allegoria, Tentazione, Erotismo, Faust, Goethe, Scheffer