Piemonte, Torino, Reaglie, Nobilta, Biandra, Fassati, Callora Provana Biallani, Mossi

Valore stimato —279.3

Per informazioni su questo oggetto contattami.

BORSARELLI-BIAGINI-CHIABO'

 

 

RAGIONAMENTO

 

PER IL SIGNOR CONTE

 

VESPASIANO BIANDRA' DI REAGLIE

 

CONTRO

IL SIGNOR CONTE

 

VINCENZO CALLORI PROVANA-BALLIANI

 

ED

 

I SIGNORI MARCHESI

 

EVASIO GIUSEPPE FASSATI

E

LUDOVICO PALLAVICINI-MOSSI

 

DETTO

 

 

AVANTI L'ECCELLENTISSIMO SENATO IN TORINO SEDENTE

 

 

 

Torino, Canfari, 1840

 

Cm.28,5; pp. 90; senza legatura o copp.

 

 

Interessante edizione originale antica e d'epoca,

rara pubblicazione inerente la controversia legale originata -tra alcuni notabili o nobili piemontesi- su questioni di cui è ovviamente impossibile dare una adeguata sintesi per l'articolata specialistica trattazione,

 ma con argomentazioni che vertono sulla gestione delle acque "della roggia Stura" del Conte di Biandrà,

acque utili ai convenuti (sottostanti utenti nel territorio di Trino) per l'irrigazione dei propri campi, ...

e a seguire viene riepilogata la situazione delle acque del territorio in questione, servito da tre distinte roggie (Camera, Stura, Pastrona o di Castelvecchio);

 

l'ampia e dotta dissertazione spazia pertanto tra norme giuridiche e storia locale e ingegneria, e molteplici sono i riferimenti a toponimi locali e a varie personalità oggetto diretto o indiretto della controversia legale, e tra essi

la Marchesa di Chanaz - S.Amour, il suo misuratore Provera, Callori e Litisconsorti, il Conte Picco Gonzaga, il Principe Guglielmo Marchese di Monferrato, Antonio Zanera, Carlo Montagnini, i fratelli Fracassi, Alberto Morano, Domenico Pollone, Giuseppe Godiglio, Francesco Berzano, ...

 

OPERA DI INTERESSE GIURIDICO, STORICO-LOCALE, CULTURALE, BIBLIOGRAFICO

rarissima edizione originale, della quale nessun esemplare è noto nel sistema bibliotecario nazionale

 

Buona conservazione generale, segni e difetti d'uso e d'epoca, sparse fioriture, difetti o sgualciture marginali, esemplare ancora a larghi margini, meritevole di rilegatura.

Sono vietate riproduzioni non autorizzate.