Puglia, Lecce, Giuridica, Psichiatria, Astuto Libertini, 01

Valore stimato —178.5

Per informazioni su questo oggetto contattami.

(NICOLA FLASCASSOVITTI

 

 

CAUSA

ASTUTO - LIBERTINI

 

OSSERVAZIONI CRITICHE ALLA SENTENZA DEL TRIBUNALE DI LECCE

 

.....

 


 

Lecce, Tip. Sociale Cooperativa, 1901

Cm.26, pp. 58, bross. edit.

 

 

Interessante edizione originale antica e d'epoca,

rara pubblicazione relativa ad una controversia giuridica nata in conseguenza della confutazione della correttezza di un testamento, redatto a cura del leccese Eduardo Astuto, ritenuto incapace a fare testamento per motivi di salute mentale;

 

in pratica la dissertazione del relatore tenta di smontare le opinioni espressi dai giudici del Tribunale leccese, e per farlo si addentra nel campo della medicina psichiatrica, esponendo sul tema le opinioni estrapolate da una vasta bibliografia specialistica,

partendo da un pensiero di Giambattista Vico, e confutando la frase espressa "non sano di mente", ossia incapacità a fare testamento, con riferimenti alla monomania, infermità parziale di mente, la monomania intellettiva, monomania volitiva, capacità di disporre e quella di contrattare e donare, l'elleboro, Giorgio Giorgi ("il pazzarello"), neurastenia, sifilide, febbri malariche, masseria Pappi, Cassazione di Napoli, Pretura di Lecce, Vincenzo Libertini, Giuseppe Libertini, legatario Russi, ...

e citando autori come Fulci, Hogarth (il pittore), Shakspeare, Jaubert, il cardinale De Luca, Del Vitto, Pacifici-Mazzoni, Lessona, Kraft-Ebing, Laurent, Orazio, Max Nordau, D'Augesseau, Troplong, Borda, Cattaneo, Buniva, Puglia, .... 

 

 

pubblicazione di gustosa lettura, utile allo storico locale salentino e a studiosi di psichiatria e giurisprudenza; la relazione -presentata alla Corte di Appello delle Puglie, sede di Trani, venne sottoscritta dall'avv.  Flascassovitti, e dagli avvocati Attilio Perrone Capano e Antonio Macchia.

 

 

DI INTERESSE GIURIDICO, STORICO-LOCALE, PSICHIATRICO, BIBLIOGRAFICO

 

rara edizione originale, nessun esemplare noto nel sistema bibliotecario nazionale.

 

Buona conservazione generale, segni e difetti d'uso e d'epoca, sparse fioriture  e bruniture diffuse ad alcune pagine, ma complessivamente pubblicazione molto ben conservata.

 

(l'immagine allegata raffigura un particolare dell'intera copertina anteriore, eventuali ulteriori informazioni a richiesta)

Sono vietate riproduzioni non autorizzate.