Regno Di Napoli, Napoleonica, Borboni, Capece, Canosa, Briganti, Brigantaggio, Calabria

Valore stimato —779.35

Per informazioni su questo oggetto contattami.

RAPPORTO DEL MINISTRO DELLA POLIZIA GENERALE

 

SULLA CONGIURA ORDITA NELL'ANNO 1807, 

CONTRO L'ARMATA FRANCESE NEL REGNO DI NAPOLI, 

CONTRO LA PERSONA, E GLI STATI DI S.M. GIUSEPPE NAPOLEONE


 

S.i.t., s.d. (Napoli, primo '800)

Cm. 22,5; pp. 74; senza legatura.

 

Interessante edizione antica e d'epoca,

pubblicazione inerente il rapporto relativo agli eventi descritti nel sottotitolo, rapporto indirizzato al Re da Napoli da parte del Saliceti in data 21 luglio 1807;

alla enunciazione dei fatti rivoltosi segue poi la documentazione relativa, ossia i "Documenti giustificativi del Rapporto",

 con la nota che vengono riportati i soli documenti "assolutamente necessarj per l'intelligenza del rapporto. Le altre carte autografe posson vedersi nell'archivio del Commissariato generale di Polizia: e le confessioni de' rei possono osservarsi ....";

 

impossibile ovviamente poter dare una adeguata sintesi del vasto resoconto degli avvenimenti, con numerosi nomi di personaggi e località citati a vario titolo, da 

Salvatore Bruno "comandante la piccola flottiglia siciliana" 

a Agostino Jovane da Capri, ...Marchesa Villatranfo, Marchese la Schiava, Marchese Palmieri, Principe Canosa, abate Scagliotti, dottor Polisicchio, Salvatore Guarrasio, duca Frammarino, marchesa Lizzano, barone Zona, Versace, dottor Corvino, cav. Talamo, Del Gesso, Lucarelli, Stefano Caso, De Giorgio, ...

...tre capi briganti di Basilicata, tre del Principato Citra, due di Principato Ultra, molti di Terra di Lavoro,....

...Calabria, Sicilia, Salerno, Palermo, Capri,  Castellammare, ...;

 

l'apparato documentario comprende lettere della regina Carolina, lettere di Salvatore Bruno (o Bruni), lettere del marchese Palmieri, di Gaetano Boniglia, lettere del Principe di Canosa figlio (Principino di Canosa) alla marchesa di Lizzano, a N.N., ...lettera del colonnello Franceschi all'Intendente di Basilicata (da Calvello), lettera del Marchese la Schiava, lettere di Giovanni Rummo, lettera della marchesa Villatranfo (da Palermo),...il Giudizio reso alla Commissione Militare in Napoli da Bourgeois-Robert-Modot-Rabaliatti-Muller-Graziani-....; ultima confessione di Mosca (Agostino Mosca);

 

esemplare arricchito da una bellissima tavola illustrativa, ripiegata fuori testo (misura distesa circa cm. 35x23), incisione originale all'acquaforte, raffigurante un grande stemma araldico con ai lati due anfore con fiori rette da figure (satiri ?), ad impreziosire la parte superiore di un cartiglio - o cornice artistica e con grottesche o sfingi-  al cui interno è impressa la scritta chiaramente filoborbonica e antinapoleonica "VIVA FERDINANDO IV E MORA L'USURPATORE BONAPARTE", il tutto sottoscritto a stampa dal già citato Salvatore Bruno.

 

 

DI INTERESSE CULTURALE, STORICO, STORICO-LOCALE, BORBONICO, ARALDICO, BIBLIOGRAFICO, COLLEZIONISTICO

rara edizione, attualmente solo pochissimi esemplari noti nel sistema bibliotecario nazionale italiano

 

 

Discreta conservazione generale, segni e difetti d'uso e d'epoca, sparse fioriture e varie ampie gore diffuse sopratutto alle prime carte, e segni di sporco alla prima carta (o frontespizio) e a qualche altra carta estrema o marginalmente, sgualciture e strappetti e difetti vari marginali, esemplare slegato e parzialmente sciolto (non è mai stato rilegato e i fogli hanno un solo antico punto di cucitura al dorso), pertanto pubblicazione meritevole di rilegatura.

 

(le immagini allegate raffigurano alcuni particolari dell'intero volume, eventuali ulteriori informazioni a richiesta)

Sono vietate riproduzioni non autorizzate.