Teatro, Stazio, Tebaide, Bentivoglio, Antica Edizione Napoletana, 1827, Proserpina

Valore stimato —248.5

Per informazioni su questo oggetto contattami.

STAZIO

 

LA TEBAIDE

VERSIONE DEL CARDINALE CORNELIO BENTIVOGLIO

 

Napoli, Stamperia Francese, 1827

Cm. 17, pp.267+211+90, legatura in piena pelle e titoli e fregi dorati al dorso (difetti)


Interessante antica edizione napoletana,

opera in due distinti volumi, impressi su carta vergellata e apparsi nella "Biblioteca poetica scelta, ossia raccolta de' migliori Epici, Lirici, Tragici, Didattici, ecc. antichi e moderni, italiani e stranieri";

con all'interno:

CENNI SU STAZIO

a cui segue:

MEMORIE ISTORICHE INTORNO A CORNELIO BENTIVOGLIO (di Lorenzo Barotti)

e quindi:

LA TEBAIDE di Stazio (in sette libri nel primo volume, e i successivi cinque libri nel secondo volume), ogni libro porta all'inizio un riassunto dell'episodio;

segue poi, con distinta numerazione delle pagine, un

SAGGIO DI CLAUDIO CLAUDIANO, tradotto da Niccola Beregani, con "notizie storico-critiche di Claudiano, e descrizione della favola, con poi il testo del

RATTO DI PROSERPINA di Claudio Claudiano (in tre "libri");

e ancora:

LA BUCCOLICA di M. Aurelio Olimpio Nemesiano, tradotta da Tom. Giuseppe Farsetti, da altri attribuita a Tito Calpurnio; con cenni sul cartaginese Nemesiano, e le quattro Egloghe.

 

DI INTERESSE CULTURALE, TEATRALE, LETTERARIO, STORICO-LOCALE, BIBLIOGRAFICO

Discreta conservazione generale, segni e difetti d'uso e d'epoca, diffuse fioriture e sgualciture e strappetti e difetti vari marginali e così come visibili nelle immagini allegate; difetto di numerazione delle pagine al secondo volume (difetto tipografico segnalato in una errata corrige dell'epoca dove si evidenzia che l'errore di numerazione delle pagine non ha provocato perdita di testo); buona legatura in piena pelle marrone maculata, con scritte dorate impresse a secco al dorso.

(le immagini allegate raffigurano alcuni particolari dell'intera opera, eventuali ulteriori informazioni a richiesta)



Sono vietate riproduzioni non autorizzate.